Book Detail

Rosso Sangue – Gold and Iron #1 – Lily Carpenetti e K. Elise

Valutato 4.50 su 5 su base di 2 recensioni
(2 recensioni dei clienti)

3,99 Iva Inclusa

Dopo aver perso sul campo il suo partner lavorativo, Edward Davis guarda la vita con occhio cinico e la affronta a muso duro, passando le sue giornate tra lavoro e incontri occasionali con ragazzi più giovani, che non lo mettano in condizione di impegnarsi.

Nel bel mezzo di un caso complicato, viene piantato dall’ennesimo collega, che viene sostituito dal figlio di un politico, appena approdato alla sezione omicidi. Dopo l’iniziale diffidenza, il detective dovrà ammettere che David Briggs è molto di più del raccomandato che credeva e che i meriti sul campo non sono l’unica attrattiva dell’uomo.

Lo svolgimento delle indagini prosegue a pari passo con la crescente attrazione tra i due, fra incomprensioni e momenti di estrema vicinanza.

Come l’acciaio e l’oro del distintivo che portano, i due si scopriranno opposti e complementari.

Ma il detective Davis capirà la forza di questa nuova unione quando sarà sul punto di perdere Dave e si getterà al salvataggio del collega.

La circostanza estrema riuscirà a scuotere le sue convinzioni e predisporlo più positivamente verso un’eventuale frequentazione. Non una vera e propria relazione, ma qualcosa che gli si avvicini molto.

Descrizione

DATA DI PUBBLICAZIONE: 21 febbraio 2018

TITOLO: Rosso Sangue

SERIE: Gold and Iron #1

AUTORE: Lily Carpenetti e K. Elise

GENERE: Romance MM, contemporaneo, poliziesco

LUNGHEZZA: 260 PG

FORMATO: Epub, Mobi, Pdf

TRAMA: Dopo aver perso sul campo il suo partner lavorativo, Edward Davis guarda la vita con occhio cinico e la affronta a muso duro, passando le sue giornate tra lavoro e incontri occasionali con ragazzi più giovani, che non lo mettano in condizione di impegnarsi.

Nel bel mezzo di un caso complicato, viene piantato dall’ennesimo collega, che viene sostituito dal figlio di un politico, appena approdato alla sezione omicidi. Dopo l’iniziale diffidenza, il detective dovrà ammettere che David Briggs è molto di più del raccomandato che credeva e che i meriti sul campo non sono l’unica attrattiva dell’uomo.

Lo svolgimento delle indagini prosegue a pari passo con la crescente attrazione tra i due, fra incomprensioni e momenti di estrema vicinanza.

Come l’acciaio e l’oro del distintivo che portano, i due si scopriranno opposti e complementari.

Ma il detective Davis capirà la forza di questa nuova unione quando sarà sul punto di perdere Dave e si getterà al salvataggio del collega.

La circostanza estrema riuscirà a scuotere le sue convinzioni e predisporlo più positivamente verso un’eventuale frequentazione. Non una vera e propria relazione, ma qualcosa che gli si avvicini molto.

2 recensioni per Rosso Sangue – Gold and Iron #1 – Lily Carpenetti e K. Elise

  1. Valutato 4 su 5

    milly_n_a (proprietario verificato)

    “Rosso sangue” è un bel giallo, con un intreccio niente male, i caratteri sono molto ben delineati e i protagonisti sono a tuttotondo. Sembra di essere con loro mentre si scervellano per trovare il bandolo della matassa e la pressione è davvero alta mentre si prega di non leggere di un telefono che squilla per avvisare del ritrovamento di una nuova vittima.
    Ho dovuto interrompere la lettura solo perché altrimenti avrei fatto le cinque del mattino, ma appena è stato possibile l’ho ripresa fino a terminarla.
    L’unico piccolissimo neo, ma è solo una mia fisima personale, è il non aver “visto” un rapporto tra i due una volta deciso di mettersi insieme, ma soltanto prima di palesare il loro reciproco interesse… si può forse sperare in una prosecuzione delle loro avventure?

  2. Valutato 5 su 5

    Alexia – Lo scrigno delle letture

    RECENSIONE DI FRANCESCA

    Davis e Briggs sono due detective della polizia completamente differenti tra loro.
    Il primo, dopo aver perso il suo collega e amico, non è più riuscito a trovare un partner lavorativo degno del precedente facendo scappare tutti i colleghi con il suo carattere e la sua arroganza.
    Il secondo, invece, ha alle spalle una famiglia benestante che cerca di proteggerlo evitando che si immischi in qualche caso complicato, ma la vita dietro la scrivania inizia a stargli stretta.

    La scelta di diventare detective è dovuta alla sua voglia di fare giustizia, sempre la stessa giustizia che il suo ex fidanzato non ha potuto ottenere. E sa perfettamente che deve essere trasferito sul campo per poter fare ciò che davvero vuole.
    Così il capo trova straordinaria l’idea di accoppiarli, con la speranza che magari il carattere mite di Briggs riesca a modellare anche quello di Davis.
    Lavorano al caso de “il Macellaio” una serie di omicidi in cui i corpi vengono letteralmente smembrati, lasciandosi dietro una scia di sangue. Non sarà facile per Briggs riuscire a sopportare tutto quello che gli si presenterà di fronte, abituato a ben altro scoprirà che la vita sul campo è tutta un’altra cosa.
    Dopo i primi battibecchi e incomprensioni, Davis riuscirà davvero a modellare leggermente il suo carattere abituandosi alla presenza ingombrante del collega e soprattutto al suo sorriso strappa-mutande che lo metterà K.O dal primo istante.

    La situazione sentimentale di questi due uomini è disastrosa per entrambi. Davis passa le sue serate adescando giovani ragazzi disponibili solo per una notte e via.

    “Sarebbe stato un serial killer perfetto: era uno scopatore seriale. Non ne andava fiero, ma era così. Stesso modus operandi, prime e dopo il sesso nessuna speranza per il futuro.”
    Briggs, d’altro canto, non riesce a lasciarsi alle spalle una vecchia storia e un vecchio amore. Abituato ai pregiudizi che il suo mondo comporta nei confronti degli omosessuali, troverà in Davis non solo un collega, ma un qualcosa che potrebbe diventare di più di un’amicizia.

    “Briggs rise e sentirlo ridere era una delle cose belle della vita”

    Una lettura avvincente grazie al giallo che si interseca tra le vite dei due detective. Suspance ed erotismo si mescolano alla perfezione danno vita ad un romanzo decisamente da leggere. Nonostante le autrici scelgono di descrivere i fatti in terza persona, non si ha difficoltà alcuna a tenere il passo.

    Niente capitoli inutili, niente pause noiose o parti morte che rallentano la lettura. Un romanzo che assolutamente consiglio a chi ama i polizieschi, ma anche a chi ama le storie d’amore visto che in questo libro l’uno non esclude l’altro ed è questo che più ho apprezzato. I personaggi, i luoghi sono ben descritti e le scene di giallo molto dettagliate. Sebbene non ami i romanzi polizieschi, questo l’ho sicuramente adorato.

    5 stelle su 5
    A presto,
    Francesca

Aggiungi una recensione

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *