ELIZABETH KINGSTON – Welsh Blades Duology

Elizabeth Kingston vive a Chicago, dove si diletta a scrivere romanzi storici, passare troppo tempo su Twitter, e mangiare la sua giusta dose di prodotti da forno. Spera sinceramente che al pubblico piaccia la sua scrittura, al punto tale da condividere con gli altri le sue storie.

Adora leggere, lavorare a maglia e andare in bicicletta. Quella che vedete è lei al naturale, in pigiama, mentre beve qualcosa di caldo.

 

THE KING’S MAN   book 1

 

Da ALL ABOUT ROMANCE review   (B+ Subtle)

“La storia ruota attorno a due personaggi emotivamente feriti e danneggiati, che hanno trascorso parte della loro vita per servire gli altri. Entrambi stanno lottando per liberarsi dalle aspettative che li tengono legati al loro passato, ma solo assieme possono trovare la forza di essere fedeli a loro stessi e condurre finalmente la vita che desiderano.

Sia Ranulf che Gwenllian sono personaggi ben strutturati e delineati anche nelle loro imperfezioni, al punto che non sempre fanno la cosa giusta o agiscono in maniera ineccepibile. Eppure sono convincenti ed è facile fare il tifo per loro.

The King’s Man è una storia ben scritta, incentrata sui personaggi, ricca di dettagli storici e con un’ottima complessità di caratterizzazione.”

 

 

 

FAIR, BRIGHT, AND TERRIBLE   book 2

 

Da ALL ABOUT ROMANCE review (A-, DIK -Desert Isle Keeper-, Warm)

“Ho odiato Eluned in The King’s Man, e anche se in Fair, Bright, and Terrible il suo personaggio viene riscattato, è Robert che fa di questo romanzo un DIK. Il suo amore per Eluned finalmente riscalda l’amaro e gelido cuore di lei, rivelando la donna appassionata e bella che aveva amato un tempo.

Oh lettori! Questa storia d’amore vi spezzerà il cuore.

La parte storica e quella romantica sono così ben combinate e coinvolgenti da rendere questo libro giusto, splendido e meraviglioso. L’ho amato e odiato fino alla fine e non posso che raccomandarlo vivamente. Se non avete ancora letto Mrs Kingston, cancellate la vostra coda di lettura e lasciatevi trasportare da lei nel Medioevo. Non ve ne pentirete.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *